Istituto Statale di Istruzione Superiore
Andrea Gritti - Mestre [ITT Gritti + ITC Foscari]

istituto statale di istruzione superiore andrea gritti [itt gritti + itc foscari] - mestre
ti trovi in: home> pagine
Pagina inserita da curatore il 04/03/17 (aggiornata al: 13/03/17) (letture: 1250)
Non ha reso pubblico il proprio profilo

I Progetti

I progetti e le loro aree
Descrittori (tag): [piano offerta formativa]
Le aree e i progetti

Le 4 aree progettuali

Area integrazione curricolo

L'Istituto individua come obiettivo primario lo sviluppo della personalità dello studente, non solo come essere umano, ma come cittadino facente parte di una comunità, con precisi diritti e doveri di rispetto di sé, degli altri e dell'ambiente che lo circonda. Gli orientamenti della società e le finalità sopra ricordate comportano scelte educative, didattiche e organizzative, che si traducono in una rete di progetti e proposte operative, di cui si offre qui un quadro sintetico.

Area Alternanza scuola – lavoro

L'area Alternanza scuola-lavoro si pone come interfaccia tra il percorso curricolare dei nostri studenti e l'esterno, ovvero il mondo del lavoro, che richiede sempre più professionalità e flessibilità, le istituzioni territoriali e le Università.

L'art. 4 della legge n. 53 del 28 marzo 2003 e il decreto legislativo 15 aprile 2005, n. 77 introducono un'opzione didattica che prevede l'utilizzo della risorsa "realtà lavorativa" come ambiente di apprendimento. La legge 107/2015 al comma 33 prevede, al fine di incrementare le opportunità di lavoro e le capacità di orientamento degli studenti, percorsi di alternanza scuolalavoro da attuare negli istituti tecnici e professionali, per una durata complessiva, nel secondo biennio e nell'ultimo anno del percorso di studi, di almeno 400 ore.

L'alternanza può essere definita come modalità di realizzazione del percorso formativo progettata, attuata e valutata dall'istituzione scolastica e formativa in collaborazione con le imprese, con le rispettive associazioni di rappresentanza e con le Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura. Essa assicura ai giovani, oltre alle conoscenze di base, l'acquisizione di competenze spendibili nel mercato del lavoro.

Nel nostro Istituto il percorso di Alternanza Scuola Lavoro si è sviluppato in alcuni corsi dell’indirizzo turistico a partire dall'anno scolastico 2005/06, ed ha avuto come particolare riferimento le attività professionali di Guida Naturalistica, Assistente eventi sportivi, Guida Storico artistica e Operatore museale.

Possibili ricadute pratiche consistono nell'accompagnamento di classi in viaggio d'istruzione a Venezia, come anche di classi di scuole del territorio, partecipazione a manifestazioni sportive, nonché la pratica di un turismo sensibile alla tutela dell'ambiente e ai valori storici e culturali del territorio.

Tutto il percorso di formazione in aula ed apprendimento sul campo viene costantemente monitorato dalla figura del tutor scolastico (un insegnante del Consiglio di Classe) e da un tutor aziendale. Alla fine del processo vi è un momento di valutazione congiunto che può avere anche delle ricadute nell'ambito delle singole discipline scolastiche. La conclusione dell'attività è certificata con un attestato rilasciato dall'istituzione scolastica.

Queste esperienze hanno lo scopo di sempre più orientare – in particolare al triennio - una azione formativa fortemente ancorata a quelle che sono le tradizionali figure professionali nei settori professionali corrispondenti ai vari indirizzi, come pure individuarne di nuove.

Anche la normale attività didattica potrà quindi prevedere argomenti ed attività – anche definendo progetti di tipo interdisciplinare – corredati da auspicabili esercizi sul campo e comunque con un’organizzazione laboratoriale, individuando possibilmente la collaborazione con esperti esterni ed attività di stage.

A quest'area appartengono diversi progetti curricolari ed extracurricolari che mirano al potenziamento delle competenze disciplinari e professionali degli studenti, per aiutarli nelle loro scelte post secondaria, sia professionali che di proseguimento degli studi.

Area mobilità dello studente

uest’area comprende viaggi d’istruzione, scambi educativi, soggiorni linguistici e soggiorni lavorativi all’estero e i programmi di studio all’estero . Queste esperienze, che si organizzano nell’arco del quinquennio, rappresentano per lo studente un momento di socializzazione, di arricchimento interculturale, di acquisizione di competenze linguistiche e professionali. Per quanto riguarda i soggiorni linguistici e i soggiorni lavorativi all’estero l’Istituto eroga un contributo per una delle esperienze.

Area supporto allo studente

L’istituto individua nell'orientamento in entrata, in itinere e in uscita e nel sostegno, recupero e valorizzazione delle eccellenze le scelte didattiche strategiche per permettere ad ogni allievo di esprimere al meglio le sue capacità e per contrastare la dispersione e gli abbandoni. I criteri di attuazione di queste scelte riguardano sia la formazione delle classi, che le varie attività e progetti illustrati in questa sezione.

 

 

Progettazione: obiettivi e strategie

La progettazione dell’I.I.S. “Gritti” è stata elaborata dal Collegio dei Docenti ed approvata dal Consiglio di Istituto in funzione dei seguenti obiettivi e strategie di carattere generale.

Obiettivi

  1. Sviluppare competenze di qualità favorendo nel contempo il successo scolastico del maggior numero possibile di studenti
  2. Promuovere efficacemente i valori e le norme di una società libera e democratica
  3. Preparare adeguatamente alla prosecuzione degli studi, all’inserimento nel mondo professionale e del lavoro
  4. Costruire una comunità educativa in cui il sistema di relazioni docenti\alunni\famiglie\uffici\dirigenza sia improntato a principi di leale collaborazione e trasparenza, nel rispetto dei rispettivi ruoli e nell’interesse principale della crescita umana e culturale degli studenti


Strategie per raggiungerli
  1. Curare l’attività di rilevazione e miglioramento delle competenze chiave degli studenti, costruendo un curricolo di Istituto che, partendo dalle Indicazioni Nazionali, caratterizzi l’offerta formativa della scuola in funzione degli obiettivi che si è data
  2. Sostenere gli studenti in difficoltà attraverso adeguati e tempestivi interventi di recupero
  3. Promuovere l’integrazione degli alunni disabili e di tutti gli alunni con difficoltà di apprendimento specifiche (es.DSA, BES)
  4. Favorire la valorizzazione delle eccellenze attraverso la certificazioni linguistiche, informatiche e le attività di potenziamento disciplinare
  5. Realizzare progetti, anche interdisciplinari, che promuovano l’educazione alla cittadinanza attiva e alla legalità rafforzando l’attitudine al rispetto delle regole e alla solidarietà
  6. Considerare con particolare attenzione le nuove tecnologie come strumento didattico e comunicativo, promuovendo l’acquisizione ed il miglioramento delle competenze nella loro utilizzazione sia per gli studenti sia per il personale docente e non docente
  7. Promuovere iniziative di orientamento degli studenti per scelte consapevoli ed efficaci riguardo al loro futuro professionale e di studio, sia attraverso il rapporto con il mondo del lavoro e dell’università, sia attraverso attività e progetti che incentivino la scoperta della loro vocazione e delle loro attitudini e talenti
  8. Stabilire un costante e collaborativo rapporto con le istituzioni pubbliche, con le altre istituzioni scolastiche di grado inferiore e di pari grado, con le associazioni professionali e con le università del territorio, per costruire un’offerta formativa efficace ed adeguata
  9. Curare l’attenzione nei confronti degli aspetti relazionali e motivazionali nella gestione del gruppo classe, favorendo le occasioni di confronto e dialogo fra docenti, alunni e famiglie, promuovendo anche iniziative di approfondimento ed aggiornamento in merito
  10. Nei rapporti con le famiglie, curare la trasparenza e la tempestività delle comunicazioni inerenti gli aspetti didattico\disciplinari del percorso formativo degli studenti, favorendo la collaborazione e l’unità di intenti nell’educazione dei ragazzi
  11. Sviluppare processi formali ed informali di autoanalisi dell’offerta formativa e del funzionamento complessivo dell’Istituto al fine di migliorare costantemente i servizi offerti

 

 
Valid XHTML 1.0! Valid CSS! WAI level A